Strategia Pomigliano: prendere per il culo.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Filament.io 0 Flares ×

Movimento Pomigliano Cinque Stelle: Da “Pomigliano non si tocca” a “Toccateci pure e Prendeteci per il culo”

Democrazia? decisioni condivise e partecipate? Eccoci serviti! Non era quello che chiedevamo? E allora ecco che azienda, sindacati e partiti politici di maggioranza e opposizione, con pochissime eccezioni, faranno ancora una volta il gioco del più forte dandoci a bere, questa volta, un bel referendum e scaricando la responsabilità dell’ennesimo attentato alla dignità umana sui diretti interessati, gli operai. Una bella consultazione con gli operai per decidere del futuro della produzione? Per decidere dell’organizzazione del lavoro e perchè no, dei sacrifici che gli operai devono sopportare per il bene dell’azienda? Ma anche no!

Questo è un referendum presa per il culo che nasconde l’aut aut: vuoi vivere o morire? accetti le condizioni imposte dall’azienda o non ci sarà mai più lavoro? Ancora una volta sindacato e politica, deputati a rappresentare gli interessi di tutti, azienda e lavoratori, hanno abdicato al loro compito di mediatori imparziali e tranne poche eccezioni hanno scelto la strada (maliziosa?) del disimpegno. In più questa volta hanno trovato riparo dietro questa farsa del referendum che dovrebbe esimerli da responsabilità ma così non sarà.

In questa lotta alla sopravvivenza oltre ai più deboli chi ne farà le spese saranno i partiti e i sindacati che fanno il doppio gioco, che non prendono una posizione netta o che, se la prendono, è solo a chiacchiere perchè i fatti poi dicono tutt’altra cosa. Gli operai non potranno che votare per la sopravvivenza, è la legge della natura. Ma perchè farci prendere per il culo così? Anche l’umiliazione di sentirsi dire: l’avete voluto voi, l’avete votato. Cornuti e mazziati. Che ognuno si assuma le proprie responsabilità. Chi ha voluto il finto-referendum e lo sponsorizza fuori dalle palle.
E la nuova amministrazione di Pomigliano pensi ai problemi del Comune invece di scendere in piazza con il sindacato di plastica a manifestare per un lavoro sempre più massacrante. Avanti il prossimo e la prossima presa per il culo!

Pomigliano.org

http://www.movimentocampania.it/

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *