Da Procida consensi al Protocollo 5 Stelle per l’Edilizia

15 Flares Twitter 2 Facebook 11 Google+ 2 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Buffer 0 Filament.io 15 Flares ×

7144_10151349765267215_1694166249_n

Per gli amici che non han potuto partecipare alla riunione programmata presso la Sala Consiliare del Comune di Procida sulla questione dell’ormai prossimo abbattimento, sull’isola, di una casetta abitata da una cittadina povera e che misura poco più di 20mq, e più in generale sul tema abusivismo edilizio e abbattimenti.

Mi scuserete l’uso di termini non tecnici o a volte impropri, ma voglio spiegare in parole molto semplici cosa si è detto durante questa “riunione“.

Intanto va precisato che c’era pochissima gente. Inizialmente eravamo una ventina di persone alle quali, un po’ alla volta, se ne sono aggiunte altre 10-15. Almeno fino a quando sono purtroppo dovuto andare via per impegni improcrastinabili ma solo dopo aver accertato, verso la fine, la lettura fatta da Savio del Comunicato inviatomi dagli attivisti del M5S di Ischia.

  • La discussione è stata aperta da Domenico Savio, che oltre a presentare il caso in questione ha, giustamente, allargato il campo alla scena nazionale. In buona sostanza il Savio ha consigliato al Sindaco di mettersi di “traverso” all’ordine di abbattimento ricevuto ed ha parlato di “Esproprio Proletario“. Come dicevo, giustamente, ha allargato il campo a livello nazionale, prospettando come unica soluzione del problema la modifica delle norme vigenti, escludendo categoricamente il “condono“.
  • A seguire ha preso la parola il Sindaco di Procida Capezzuto, il quale ha espresso le proprie perplessità e manifestato l’impotenza di un Sindaco, in quanto tale, di fronte a tali questioni. Inoltre il sindaco ha indicato come la questione possa incidere disastrosamente sulle casse del Comune dati i costi di queste operazioni. Ha promesso di provare ad aprire un dialogo presso i vari enti interessati per cercare di fermare, quantomeno rallentare, la procedura. A livello nazionale ha presentata la linea del PDL.
  • Poi il Sig. Ambrosino (capogruppo opposizione a Procida, PD), ha espresso le sue opinioni consigliando al Sindaco, come già fatto in precedenza da Savio, di ostacolare per quanto possibile questa procedura. A livello nazionale ha presentata la strategia del PD, su grandi linee, senza scendere nei particolari di questa “complicatissima proposta farraginosa“.
  • In ultimo il rappresentante legale avv. Molinaro della proprietaria della casa in oggetto, in qualità di tecnico, ha letteralmente disintegrato le tesi in campo nazionale sia del PD che del PDL, adducendo che “ L’unica proposta plausibile è quella del M5S ”.


Naturalmente sentendo queste parole, non nego di essermi lasciato andare ad un’esultanza involontaria, alla quale sono seguite delle battute di qualche cittadino che prontamente è stato “zittito” dall’avvocato che oltre a smantellare tecnicamente le tesi PD e PDL ha descritto in modo abbastanza approfondito il protocollo M5S.

Purtroppo, come già scritto, ad un certo punto sono dovuto andare via.

In conclusione, sembra evidente che la questione dovrà essere risolta a livello nazionale (governo), ed in questo tutti concordano.

Scritto dall’attivista Domenico Scotto Di Minico, inviato dall’Org. del Meetup di Procida Francesco Lubrano per rappresentare il M5S di Procida e leggere il comunicato per nome e per conto del M5S di Ischia.

Clicca qui per leggere il comunicato letto in sala a nome del M5S Isola d’Ischia

Clicca qui per leggere il Protocollo M5S per l’edilizia

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *